Carte revolving multifunzione: ecco cosa sono e come funzionano

carte_revolving

Nel ricchissimo panorama delle carte revolving, quelle multifunzione hanno acquisito rapidamente un crescente gradimento da parte dei rispettivi utilizzatori che, estremamente attirati dalle opportunità di personalizzazione e di flessibilità rimesse in capo al singolo titolare, hanno scelto questa carta transazionale per poter gestire al meglio le proprie esigenze di spesa, e i correlati rimborsi.

Ma cosa sono le carte revolving multifunzione? Quali sono le loro caratteristiche di base, e quali i dettagli più specifici?

Iniziamo con il ricordare che per carta di credito revolving multifunzione si intendono tutte le quelle carte di credito revolving che permettono di poter scegliere, giorno dopo giorno o mese dopo mese, la modalità di restituzione delle spese. All’interno di una carta di credito revolving multifunzione è pertanto possibile distinguere due forme tecniche di rimborso: a saldo o rateale.

Con la modalità di rimborso a saldo le carte di credito revolving prevedono che tutte le spese effettuate in un determinato arco temporale, vengano addebitate sul conto corrente del cliente in un certo preciso giorno del mese. Con la modalità di rimborso rateale, o revolving, invece, tutte le spese effettuate nell’arco temporale predeterminato vengono addebitate sul conto corrente del cliente in maniera graduale, a seconda di quanto indicato nel contratto sottoscritto a suo tempo con l’istituto che ha rilasciato la carta di credito revolving.

carte revolving

Fatta tale debita premessa, è bene ricordare che le singole e specifiche caratteristiche delle carte di credito revolving multifunzione dipendono dalla singola banca o finanziaria emittente. Alcune di queste, ad esempio, consentono di effettuare una variazione tra la modalità di rimborso rateale e quella a saldo entro la fine del mese, in riferimento a tuttel e spese effettuate nel mese in corso, o in quello successivo.

Altri istituti di credito emittenti prevedono invece che la scelta possa essere continua, effettuata a margine di ogni singola operazione di spesa. In questo modo, dinanzi a ogni unica operazione di acquisto o di prelevamento, il cliente della banca o della finanziaria potrà scegliere se avere un addebito a saldo di tali spese, oppure averlo rateale o, ulteriormente, suddividere alcune spese in modalità di rimborso a saldo e rateale.

L’utilità delle carte multifunzione è presto svelata. Attraverso questo sistema transazionale sarà infatti possibile cercare di bilanciare al meglio il proprio equilibrio finanziario, scegliendo ad esempio se addebitare alcune spese di piccolo importo in maniera “a saldo”, e riservando quindi la modalità revolving per le spese di maggiore entità.

Credit Card

Considerato che le caratteristiche di esercizio di opzione della variazione della modalità di rimborso variano a seconda della banca o della finanziaria emittente, il nostro consiglio è quello di prendere un’attenta visione delle condizioni di contratto, e domandare eventuali chiarimenti qualora alcune clausole non siano di pronta comprensione. Ad ogni modo, generalmente l’esercizio dell’opzione viene rimesso in capo al soggetto titolare della carta con una semplice comunicazione telefonica o per altri canali diretti e automatizzati, rendendo quindi sempre più semplice il ricorso a questa utilissima caratteristica delle carte di credito revolving.

via

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>